Home News I festeggiamenti del 50° anniversario dell’Oratorio

I festeggiamenti del 50° anniversario dell’Oratorio

Le tre giornate

In questi giorni i festeggiamenti dei 50 anni dell’inaugurazione hanno visto tre giorni molto intensi: venerdì 20 una serata di memoria con i protagonisti dell’epoca. Sabato 21, una giornata per bambini e famiglie, con giochi che hanno visti oltre 170 bambini degli asili parrocchiale e comunale, e alla sera con un concerto in Piazza.
La domenica, celebrazione della Santa Messa nel sagrato della chiesa seguita da un pranzo comunitario molto partecipato. Nel pomeriggio si è svolto il primo torneo diocesano di calcio balilla che ha coinvolto una dozzina di Oratori.

serata-centro-sociale
giovani-oratorio
serata-oratorio2
festa-della-comunità1
festa-della-comunità2

La storia del nostro Centro Sociale

Il 9 ottobre 1966 veniva inaugurato a Salzano il Centro Sociale. Negli anni ’60 Salzano era in piena evoluzione: i nuovi movimenti sociali, la realtà lavorativa in rapido cambiamento, impongono nuovi riferimenti per la comunità. Il nuovo Parroco, Mons. Mario Facchinello, giunto a Salzano nel 1960, forte di esperienze alle ACLI di Treviso, intuisce questa necessità e si fa carico di costruire un luogo di aggregazione e formazione per la comunità.

inaugurazione-centro-sociale

Gli spazi parrocchiali sono ormai troppo ristretti per la crescente popolazione del paese: dopo una vissuta assemblea con i capifamiglia, viene decisa la costruzione di un nuovo edificio. Per la nuova costruzione sarà abbattuta la casa ottocentesca delle sorelle del Mons. Bacchion, a fianco della chiesa.

Il nome incarna già il significato dell’opera: “Centro Sociale”. Oggi questa denominazione assume un significato diverso; all’epoca però il riferimento era chiaro. Centro, perché fosse un riferimento per la comunità, giovani e adulti e posto fisicamente al centro del paese (vicino alla chiesa); sociale perché si cercò già da subito di dare un ruolo di formazione (lavorativa e religiosa), con momenti ricreativi e sportivi. Tra i più ricordati e apprezzati, i corsi di “Economia Domestica”, tenuti dalla prof. Carla Basso, originaria di Treviso.

I lavori procedono nella massima economia, viste le ristrettezze finanziarie: la prima pietra viene posata il 3 gennaio 1965; dopo circa un anno e mezzo le opere sono concluse, e inaugurate alla presenza del Vescovo Mons. Antonio Mistrorigo e dell’on. Vincenzo Gagliardi.

Da allora il Centro Sociale ha ospitato numerose iniziative: oltre ai già citati corsi di Economia Domestica, si sono svolti i corsi prematrimoniali, il catechismo, oltre ad essere sede delle ACLI, dell’Azione Cattolica, e di tanti altri gruppi.

La gestione è stata inizialmente di un Consiglio di Amministrazione autonomo, presieduto dal primo presidente Gino Bortolato. Poi la gestione si è evoluta fino a confluire trenta anni fa nell’ANSPI, ed ora nel NOI.

L’oratorio NOI oggi

Numerose le iniziative proposte negli anni nel nostro oratorio: in passato i tornei di calcio per i giovani del paese, e attualmente animazione del bar e della sala giochi, Gr.Est., feste di carnevale e capodanno, gite e pellegrinaggi, laboratori per ragazzi, corsi di musica, stand gastronomico per la sagra del Santo Patrono.

La gestione di un oratorio è impegnativa, perché presuppone proposte sempre al passo con i tempi, non sempre compatibili con le disponibilità dei volontari e le risorse economiche: riteniamo però sia un bene prezioso da salvaguardare, affinché il luogo fisico di aggregazione sia di aiuto anche per l’aggregazione sociale. Per questo i volontari del Noi di Salzano, ciascuno di loro immersi nella quotidianità lavorativa e famigliare, si impegnano per donare parte del loro tempo libero nella gestione dell’oratorio.

È qui che si manifesta la misericordia di Dio, sostegno delle persone in difficoltà e luce per chi ha smarrito la gioia della vita: vivere l’oratorio, con umiltà e rispetto degli altri, è occasione di crescita di ciascuno di noi. Non vogliamo essere soli: chiediamo il sostegno della comunità, dei sacerdoti, delle nostre famiglie. Ricevere questi sostegni è linfa nuova per il nostro servizio.

Se volessimo descrivere l’oratorio con un oggetto potremmo pensare ad un aquilone colorato: sembra un oggetto banale, ma senza una resistente guida e un sostegno di un vento forte, non vola molto lontano. Che il soffio della comunità di Salzano continui a sostenere sempre più questo volo di colori, suoni e voci!

Il Circolo NOI oratorio Salzano


Condividi questo articolo.