Home Oratorio NOI

La Comunità di Salzano finalmente rinnova l’appuntamento della Festa della Comunità, il tema che ci accompagnerà sarà: Regalami un minuto… cura le relazioni!

Ecco il programma delle 3 giornate:

Mercoledì 18 maggio

Dalle ore 19.00, nel cortile della Canonica, serata dedicata a tutti volontari che prestano un servizio all’interno della Parrocchia. Un apericena la quale si vuole riunire e ringraziare tutti i volontari che durante l’anno, in modo continuativo, offrono il loro tempo e i loro talenti per la buona riuscita delle attività e che contribuiscono a mantenere in ordine e puliti gli ambienti parrocchiali.

Alle ore 21,00, inaugurazione dei lavori di ristrutturazione del Centro Sociale – Oratorio, sarà presente il nostro vescovo Michele Tomasi.

Venerdì 20 maggio

Dalle ore 18.30 davanti l’oratorio, nel sagrato – piazza della Chiesa, Serata Giovani, apericena, Dj set, game set, lotteria finale.

Domenica 22 maggio

I festeggiamenti culmineranno nella Santa Messa celebrata nel sagrato della Chiesa a partire dalle ore 9.45 (sarà l’unica celebrazione della domenica mattina). Tutta la Comunità è invitata a partecipare. Durante la messa si farà una raccolta di generi alimentari e di offerte per la Caritas parrocchiale.

Dopo la messa ci sarà il Pranzo Comunitario, previa iscrizione.

Menù

Antipasto

tris dello chef

Primi

Pasticcio primavera Chicche al pesto

– Secondi

Fesa di tacchino al forno e patate arrosto Straccetti con pisellini

Contorni

Insalata mista Fagioli

– Dolci Bevande

Dolce Paradiso

Acqua Vino Caffè e amari

Quota adulti € 20,00
Quota bambini sotto i 12 anni € 10,00

Iscrizioni entro mercoledì 18 maggio presso canonica, agricola Bolgan, Andrea Stylist, bar oratorio. Con il versamento della quota verrà consegnato un buono numerato da presentare il giorno del pranzo.

Ringraziamo quanti vorranno partecipare e faranno festa con NOI oratorio

Vi aspettiamo numerosi!


Condividi questo articolo.

Noi giovani responsabili del GrEst Salzano, in accordo con il NOI e la Parrocchia abbiamo preso la sofferta e per nulla scontata decisione di annullare sia il GrEst con le modalità degli ultimi anni, sia attività sostitutive pensate per quest’anno.

Durante il lockdown dei mesi scorsi, noi dello staff abbiamo seguito l’evolversi della pandemia per capire se fosse possibile mantenere i progetti estivi di quest’anno. Dopo esserci resi conto dell’assoluta impossibilità di svolgere le attività del GrEst in modo classico per ovvi motivi sanitari, abbiamo valutato delle proposte alternative da poter proporre ai ragazzi e bambini della nostra comunità.

Recentemente il governo centrale e la regione Veneto hanno emesso dei regolamenti che permettono l’apertura di centri estivi e attività simili seguendo però delle linee guida volte a salvaguardare la sicurezza sanitaria di tutti i partecipanti. Premesso che tutti noi dello staff riteniamo che queste regole siano assolutamente giuste e indispensabili per la salute di tutti, ci siamo resi conto che le nostre forze non sono sufficienti a garantire il rispetto rigoroso di queste.

Nel dettaglio i documenti istituzionali, abbinati alle linee guida date dalla diocesi di Treviso e della Cei, prevedono innanzitutto il rispetto delle distanze di sicurezza e l’utilizzo da parte di tutti i partecipanti delle mascherine; inoltre rendono necessaria la sanificazione di tutti gli spazi comuni. Per quanto riguarda queste norme, la difficoltà sarebbe nel disporre di abbastanza personale da garantire la pulizia. Per quanto riguarda le distanze di sicurezza, il problema più grande sarebbe saper gestire minori di età dai 6 ai 17 anni e far rispettare loro le distanze anche nel pieno svolgersi delle attività. Per la nostra esperienza sappiamo bene quanto sia difficile controllare i bambini nelle normali attività del GrEst, sarebbe ancor più complicato in questo contesto totalmente nuovo.

Abbiamo inoltre riscontrato ulteriori difficoltà nel gestire i flussi di persone all’entrata e uscita, ai quali dev’essere controllata la temperatura ogni giorno. I ragazzi, di qualsiasi età, dovranno essere divisi in gruppi non più numerosi di 7/10 persone, senza poter mai entrare in contatto fra un gruppo e l’altro e senza possibilità di interscambio fra i gruppi.

Nonostante tutti questi vincoli, il maggior ostacolo allo svolgersi di qualsiasi attività sarebbe la questione dei responsabili: i decreti prevedono infatti che per ogni gruppo sia presente un adulto, preferibilmente formato (per esempio educatori professionali), che si assuma la responsabilità per ogni gruppo. Questo implica che dovremmo disporre di un numero ingente di adulti, di educatori professionali retribuiti e soprattutto implica che non sarà possibile affidare nessun gruppo alla responsabilità degli animatori.

Il nostro GrEst solitamente regge sulle spalle di ragazzi animatori che si rendono disponibili nell’animare e costruire tutte le attività che svolgiamo. Essi hanno dimostrato negli anni passati di saper gestire con responsabilità bambini dai 6 ai 13 anni e di saper coinvolgere loro in tutte le attività previste. La legge quindi non permette agli animatori di fare gli animatori, relegandoli a ruolo di animati. Oltre al fatto che non disponiamo di un numero sufficiente di adulti, noi dello staff riteniamo senza dubbio alcuno che un GrEst senza animatori non sia un vero GrEst.

Venendo alle questioni di responsabilità legale, la legge prevede che diverse persone siano penalmente perseguibili. Nel dettaglio ci dev’essere un responsabile generale del progetto e un responsabile che garantisca il rispetto delle norme anti-Covid. Inoltre sono responsabili tutti gli adulti presenti. Chiariamo però che in ogni caso non si possono accusare essi per eventuali contagi all’interno delle strutture, ma essi possono essere accusati di non aver fatto rispettare le norme anti-contagio, il che è un reato penale.

In tutta onestà, noi responsabili, essendo consci di quanto sia difficile far rispettare queste regole a bambini e ragazzi, non ce la sentiamo di assumerci responsabilità così grandi di fronte alla probabilità di un eventuale contagio.

In queste settimane abbiamo valutato ogni possibilità per venire incontro alle esigenze dell’intera comunità, le quali vanno dal bisogno delle famiglie al bisogno di socializzazione di bambini, ragazzi e anche di noi giovani. Purtroppo tutte queste possibilità si scontrano con le nostre limitate forze e risorse a nostra disposizione.

In ogni caso, dato che la situazione è in evoluzione, le leggi in materia potrebbero cambiare se la situazione dell’epidemia andrà migliorando, permettendo l’utilizzo delle aree parrocchiali. Eventuali comunicati e aggiornamenti saranno pubblicati nel sito www.parrocchiasalzano.it e nelle pagine social della Parrocchia di Salzano.

Noi dello staff vorremmo sottolineare ancora una volta come questa decisione non sia stata affatto facile e ringraziare comunque tutte le persone che quest’anno si sarebbero messe a disposizione per il progetto del GrEst che da 24 anni vede bambini, ragazzi, giovani e adulti animare la piazza e l’intera comunità parrocchiale.

Sperando che al più presto questa situazione possa migliorare, e con l’augurio di poter tornare a cantare, ballare e giocare in piazza, vi auguriamo una serena estate.

A presto!

Salzano, 3 giugno 2020

Lo staff di GrEst Salzano


Condividi questo articolo.

Mancano pochissimi giorni all’inizio della Sagra di S. Bartolomeo! Cinque giorni di festa, dal 23 al 27 agosto.

GRAZIE A VOI, con il vostro aiuto, siamo riusciti a rimodernare la cucina, sostituire tutti gli infissi e rifatto il bagno al piano terra dell’oratorio.
Quest’anno, ci dedicheremo alla sostituzione della caldaia degli spogliatoi del campo sportivo, il cambio sedie e tavoli in sala bar e la sistemazione della sala cinema dell’oratorio.
In un prossimo futuro ci sono altri progetti ambiziosi da soddisfare, come la sistemazione della facciata dell’oratorio, oppure una soluzione per il Cinema Marconi, sempre con l’aiuto di tutti.
GRAZIE PER IL VOSTRO CONTRIBUTO!

Anche quest’anno l’associazione NOI ORATORIO propone in piazza Pio X lo stand gastronomico aperto ogni sera dalle ore 19:00: oltre ai consueti piatti di frittura mista, tagliatelle al masaro, delicati gnocchetti e l’immancabile “panin onto”, “poenta e ossetti”, galletto ai ferri, e deliziosi piatti di pesce della tradizione veneta tra cui il baccalà alla vicentina.

Venerdì 23 agosto: sconto speciale 50% sulla consumazione del “piatto NOI”!

Scarica qui il Studio 25 Salzano

Sabato 24 agosto

  • Ore 18.30 S. Messa in occasione del Santo Patrono San Bartolomeo celebrata dai sacerdoti originari e che hanno prestato servizio in questa comunità.
  • Ore 20.00 Gara di PASTASCIUTTA e BUDINO aperta a tutti
  • Ore 21.00 Serata di canti popolari eseguiti dal coro “EL MORARO”

Domenica 25 agosto

  • Ore 12.30 presso lo stand Noi FACCIAMO FESTA A PADRE MASSIMO BOLGAN seguirà il PRANZO COMUNITARIO. Quota partecipazione € 15,00 prenotazioni entro giovedì 22 presso Gruppo Missionario.
  • Ore 15.30 GIOCHI D’ACQUA PER BAMBINI E GENITORI, alla fine dei giochi seguirà “anguriata” per i partecipanti.
  • Ore 17.30 TI PRESENTO IL MIO CANE: manifestazione cinofila aperta a chiunque possegga un cane e desideri farlo conoscere a tutti.
  • Ore 21.00 presso il campo sportivo parrocchiale, TALE E QUALE SHOW: ROBEGANESI ALLO SBARAGLIO

Lunedì 26 agosto

  • Ore 20.00 partita di Rugby Tuch con Mirano Rugby (presso il campo sportivo parrocchiale)

Non mancare! Vi aspettiamo tutti al NOI!


Condividi questo articolo.

Anche quest’anno la Comunità di Salzano rinnova l’appuntamento della Festa della Comunità, il tema che ci accompagnerà sarà: 

“ABBATTIAMO I MURI, COSTRUIAMO PONTI, REALIZZIAMO UNA COMUNITÀ PLURALE”

Ecco il programma delle 4 serate!

Giovedì 16 maggio

Dalle ore 19.30, in Casa della Comunità

Serata dedicata ai volontari di tutte le associazioni e non, che prestano servizio all’interno della parrocchia. Una cena con cui il Parroco vuole riunire e ringraziare tutti i volontari che durante l’anno, in modo continuativo, si prodigano per la buona riuscita delle attività e che contribuiscono a mantenere in ordine e puliti gli ambienti parrocchiali. Catechisti, animatori, capi scout, squadre pulizie, segretari ecc..

Venerdì 17 maggio

Dalle ore 21.00 nel cortile della Canonica

Serata della convivialità, dedicata a Daniele Masiero che tanto ha creduto all’uguaglianza e all’integrazione tra culture diverse. Serata in cui vengono invitate tutte le famiglie, anche di cultura diversa, a uscire e fare festa con balli e musica.

Ci saranno anche attività dedicate ai più piccoli!

Sabato 18 maggio

Al pomeriggio, a partire dalle ore 15,00, si rinnova l’appuntamento in campo sportivo con tanti giochi per i bambini da 3 a 10 anni!

Dalle ore 17.30 alle ore 19.30 viene proposto un incontro con i seguente tema: “La gestione dei beni parrocchiali”. L’obiettivo è portare a conoscenza la comunità delle varie risorse Parrocchiali e nel contempo i costi per il mantenimento e la conservazione di questi beni.

Dalle ore 21.00 grande contest musicale GIOVANE CONTEST dal vivo, con cui potremmo conosce diversi gruppi emergenti locali!
Segui l’evento Facebook Giovane Contest 2019 per tutte le informazioni!

Domenica 19 maggio

I festeggiamenti culmineranno nella S. Messa celebrata al mattino nel sagrato della chiesa, alla quale è invitata l’intera comunità. A seguire pranzo comunitario previa adesione volontaria.

Menù n. 1

  • Aperitivo di benvenuto
  • Farfalle zucchine pancetta
  • Cosciotto di pollo ai ferri
  • Contorni: patate al rosmarino, insalata mista
  • Dolce
  • Caffè e bevande (acqua e vino)

Menù n. 2

  • Aperitivo di benvenuto
  • Farfalle zucchine
  • Insalatona con aggiunta di tonno, mozzarella, pomodori, noci, carote, carciofi
  • Dolce
  • Caffè e bevande (acqua e vino)

Quota adulti € 15,00
Quota ragazzi fino ai 13 anni € 7,00 (previsto stesso menù con porzioni ridotte)

Prenotazione obbligatoria, presso il bar dell’oratorio entro e non oltre domenica 12 maggio.

TUTTE LE MANIFESTAZIONI SONO AD INGRESSO LIBERO
Ringraziamo quanti vorranno partecipare e faranno festa con NOI!

TUTTO IL RICAVATO DELLA MANIFESTAZIONE SARÀ DEVOLUTO AL SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ E STRUTTURE DELLA PARROCCHIA DI SALZANO.


Condividi questo articolo.

L’oratorio NOI di Salzano anche quest’anno ripropone la tradizione del “BATI MARSO” percorrendo le vie del paese la sera di sabato 23 Febbraio 2019.
Tale iniziativa che ormai da anni l’oratorio organizza ha come intenzione il recupero di una millenaria usanza veneta da trasmettere alle nuove generazioni. Crediamo importante far conoscere ai nostri bambini e ragazzi i valori dello stare insieme in un modo apparentemente inusuale ma di grande effetto e divertimento.

Il ritrovo è alle ore 19.00 nel piazzale della chiesa, ecco tutte le informazioni per poter partecipare e in particolare dovete essere dotati di:

  • giubbetto ad alta visibilità (per la vostra sicurezza);
  • strumenti musicali “adeguati”: quindi vecchie pentole, coperchi, bidoni, mestoli, bastoni, raganelle, campanacci e tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerirà per poter fare più baccano possibile, non è consentito l’uso di strumenti ritenuti non idonei allo spirito della manifestazione (botti-petardi), saranno inoltre disponibili “strumenti” (per chi non ne fosse provvisto);
  • voglia di divertirsi e di scacciare l’inverno!

La partecipazione è totalmente GRATUITA!

Come al solito seguirà un momento di festa assieme con l’elezione del:
Gran Battitore Casinaro del 2019!

Per ogni informazione rivolgersi al Circolo NOI presso il Bar dell’Oratorio S. Pio X. Gli organizzatori declinano ogni responsabilità per eventuali danni causati a persone o cose durante lo svolgimento della manifestazione.

Un po’ di storia…

“A l’epoca de la Serenìsima Republica, el Cao de ano, invesse che al 1° de genaro come previsto dal calendario giulian e dopo da quelo gregorian, el cascava el 1° de marso. Sta tradission par che la vegna da l’antico calendario che doparava i Romani prima de Giulio Cesare, che el faxéa scominsiar l’ano dal méxe de marso (e difati in sta maniera i mesi de setenbre, otobre, novenbre e diçenbre i vien a èsar efetivamente i méxi numaro sete, oto, nove e diexe come dixe el nome). La festa del Bati Marso ła se svolgéa apunto in tei ultimi jorni de l’ano, e la prevedéa de ‘ndar in giro par łe strade batendo su cuercioli, pegnate e altri strumenti muxicali “fati in caxa” faxendo un gran bordeło, con l’intento de far scapar via l’inverno e el fredo e propiziarse l’arivo de la bela stajon, par poder scuminsiar i laori ‘gricoli.”


Condividi questo articolo.

Tutto pronto per la Sagra di S. Bartolomeo! Cinque giorni di festa, dal 24 al 28 agosto.

 Anche quest’anno l’associazione NOI Oratorio propone in piazza Pio X lo stand gastronomico aperto ogni sera dalle ore 19:30: oltre ai consueti piatti di frittura mista, tagliatelle al màsaro e l’immancabile “panin onto”, “poenta e ossetti”, galletto ai ferri, e deliziosi piatti di pesce della tradizione veneta.

Venerdì 24 agosto: sconto speciale 50% sulla consumazione del “piatto NOI”!

Scarica qui il menù > dello stand.

 

Le serate saranno inoltre animate da numerose iniziative presso Piazza Pio X e in campo sportivo:

Venerdì 24 agosto, ore 20.00
Esibizione di Hip-Hop by Studio 25 Salzano

Sabato 25 agosto, ore 20.00
Intrattenimento con il mago e illusionista Alberto Vio

Domenica 26 agosto, dalle 09 alle 12 e dalle 15 alle 19
Intrattenimento aeromodellistico (presso il campo sportivo parrocchiale)

Lunedì 25 agosto, ore 20.00
partita di Rugby Tuch con Mirano Rugby (presso il campo sportivo parrocchiale)

 

Non mancare! Vi aspettiamo tutti al NOI!


Condividi questo articolo.