Home News

Domenica 7 giugno riapre ai visitatori il Museo S. Pio X nel consueto orario, la domenica mattina dalle 09.30 alle 12.00.

I visitatori, per accedere al museo, dovranno essere muniti di mascherina e seguire il percorso di visita proposto. L’accesso è consentito ad un massimo di 6 visitatori contemporaneamente, eventuali altri visitatori attenderanno all’esterno il turno successivo.

Vi aspettiamo!


Condividi questo articolo.

Finalmente possiamo ritrovarci a celebrare l’Eucarestia, appuntamento molto desiderato e cuore della Comunità Cristiana, come della fede. Di seguito troverete i nuovi orari festivi e alcune norme per poter partecipare in sicurezza alla Celebrazione. Qui, infine, trovate il Foglio della Domenica.

NUOVI ORARI DELLE MESSE DOMENICALI

Il sabato sera:

  • alle ore 17.30 e alle ore 19.00;

La domenica:

  • la mattina alle ore 7.00 – 8.30 – 10.00 e 11.30,
  • la sera alle ore 18.30.

INDICAZIONI PER LA SICUREZZA

  • Per garantire il distanziamento sociale, sarà consentita la partecipazione di un massimo di 150 persone per celebrazione.
  • È fatto divieto di partecipare alla S. Messa a tutti coloro che sono positivi al Covid-19 e a coloro che hanno la temperatura corporea superiore a 37.5° centigradi.
  • Non potranno partecipare alla S. Messa coloro che negli ultimi 14 giorni hanno avuto un contatto stretto non protetto con persone positive al Covid-19.
  • I fedeli dovranno partecipare alle celebrazioni muniti di mascherina.

I fedeli saranno assistiti da alcuni volontari. 


Condividi questo articolo.

Questa domenica, 17 maggio, è la giornata della solidarietà parrocchiale e siamo invitati a portare all’altare dei generi alimentari per i poveri.

Da lunedì 18 maggio riprenderanno le celebrazioni eucaristiche con il popolo. Vi invitiamo, perciò, a leggere il Foglio della Domenica per scoprire i nuovi orari delle Messe e conoscerne le modalità di partecipazione, in ottemperanza alle disposizioni congiunte della CEI e del Governo Italiano.

Anche questa domenica offriamo dei sussidi per la preghiera nel giorno del Signore. Per chi desidera sarà ancora possibile seguire la Messa in diretta streaming alle ore 9.30, sulla pagina Facebook o sul canale YouTube della Parrocchia.

Auguriamo una buona domenica a tutti, con il desiderio di poterci finalmente vedere a breve.


Condividi questo articolo.

Da lunedì 18 maggio riprenderanno le celebrazioni eucaristiche con il popolo: è il comunicato diffuso dai vescovi italiani in accordo con il Governo. Prossimamente saranno date maggiori informazioni in proposito.

Vi invitiamo a leggere sul Foglio della Domenica un interessante articolo scritto da don Giulio per Vita del Popolo sull’eucarestia e la comunità. Anche questa domenica offriamo dei sussidi per la preghiera nel giorno del Signore e il Foglio della domenica.

Vi diamo l’appuntamento alla diretta streaming della Messa alle ore 9.30, sulla pagina Facebook o sul canale YouTube della Parrocchia. Auguriamo una buona domenica a tutti, con il desiderio di poterci finalmente vedere al più presto.


Condividi questo articolo.

Abbiamo iniziato il mese di maggio, dedicato a Maria e alla preghiera del Rosario. A questa madre premurosa affidiamo la Chiesa e l’umanità provata in questo tempo dalla Pandemia: possa la Madre di Dio intercedere per noi per il nostro bene fisico e spirituale.

Qui troverete dei sussidi per la preghiera nel giorno del Signore e il Foglio della domenica.

Vi diamo l’appuntamento alla diretta streaming della Messa di domenica 3 maggio, alle ore 9.30, sulla pagina Facebook o sul canale youtube della Parrocchia. È possibile seguire anche la Celebrazione della Messa dalla Comunità Vocazionale (Seminario di Treviso), sempre alle ore 9.30 sul canale Youtube della Diocesi di Treviso, nella Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni. Buona domenica.


Condividi questo articolo.

Si è spento  a causa del coronavirus padre Giuseppe Garbin, giuseppino, per diversi anni collaboratore in parrocchia a Salzano

La mattina di martedì 28 aprile è stato accolto dalle braccia del Padre p. Giuseppe Garbin, 75 anni, giuseppino del Murialdo, da un anno nella comunità dei Santi Martino e Rosa dove era viceparroco.

Padre Giuseppe è molto conosciuto dai salzanesi, avendo collaborato per diversi anni, quando era nella comunità dei Giuseppini di Mirano, sia con mons. Giuseppe Vardanega che con mons. Paolo Cargnin e gli altri sacerdoti. Ha seguito per alcuni anni gli anziani della Casa di riposo ed era spesso in parrocchia per celebrare o per le confessioni o per qualche altro servizio pastorale. Don Paolo, raggiunto in Paraguay dalla notizia della morte di padre Giuseppe, lo ricorda come “un prete disponibile, un uomo buono, umile, sempre preoccupato per le persone, per la sua gente, un vero pastore con l’odore delle pecore. Gli piaceva Salzano, si trovava bene con le persone, con noi preti. Era contento quando è diventato parroco a San Pio X di Padova, per questo legame con Salzano nel nome di papa Sarto”.

Anche il Gruppo Missionario e gli Amici del Ferro Vecchio lo ricordano come una guida spirituale e un amico sempre pronto ad ascoltare; un’amicizia che è continuata anche al termine della sua collaborazione a Salzano. “Padre Giuseppe ha sempre vissuto la sua vita come missionario a servizio degli altri in qualsiasi posto, si rimboccava le maniche ed era sempre pronto al “Sì”. Il nostro grazie per tutto”.

Padre Giuseppe era nato 75 anni fa a Bosco di Nanto, in provincia di Vicenza. È stato insegnante e preside nella scuola dei giuseppini a Montecchio Maggiore (Vi) e, appunto, parroco a San Pio X in Padova.

A Conegliano, dove è giunto da Venezia, ha ritrovato padre Giuseppe Menzato, suo compagno di studi e di ordinazione, che lo ricorda come persona riservata, gioiosa e ben inserita nella realtà coneglianese. Entrambi i religiosi hanno preso il Covid-19. Padre Menzato, è riuscito a superare la malattia, mentre padre Garbin non ce l’ha fatta: dopo un periodo all’ospedale di Oderzo è stato portato a Jesolo dove è spirato. Come da sua volontà padre Garbin verrà sepolto nel cimitero del suo paese natale.

La redazione di Comunità Nostra


Condividi questo articolo.