Home Ass. Tempo e Memoria

La parrocchia di Salzano e l’Associazione culturale “Tempo e Memoria”, con il patrocinio del Comune di Salzano, propongono un nuovo appuntamento con la musica e la cultura.

LA GRANDE GUERRA SULL’ALTOPIANO DI ASIAGO

IMMAGINI – PAROLE- MUSICA

Ricerca storico-fotografica del Prof. ALDO CELEGHIN
Voci: LAURA BOSCHIN – STELLA MARIA TAMBÈ
Con la partecipazione del coro CRODA ROSSA di MIRANO

diretto da G. ANCILOTTO
SABATO 24 NOVEMBRE – ORE 20.30
CHIESA PARROCCHIALE DI SALZANO

Ingresso libero

Sabato 24 novembre alle ore 20.30 si svolgerà a Salzano, nella chiesa parrocchiale, un evento molto interessante per ricordare la fine della Prima Guerra Mondiale, arrivata nel novembre 1918 dopo anni di enormi sofferenze.

Attraverso la narrazione del prof. Aldo Celeghin, il pubblico sarà proiettato in uno scenario particolarmente significativo della Grande Guerra sul fronte italiano: l’Altipiano di Asiago, dove le bellezze della natura furono piegate per lascare spazio a feroci battaglie con migliaia di giovani vittime, anche dei nostri paesi. La suggestiva ambientazione storica sarà arricchita dai canti del coro “Croda Rossa” di Mirano, creando un’atmosfera che farà emozionare tutte le persone sensibili e capaci di comprendere l’immensità delle tragedie provocate dalle guerre.

Una serata con immagini, parole e musiche che descrivendo il dolore dell’umanità ci aiuteranno a essere fieri ricercatori delle vie della Pace.

 


Condividi questo articolo.

Il Comune e la parrocchia di Salzano, insieme all’associazione “Tempo e Memoria” propongono per martedì 16 ottobre alle 20.30, nella sala San Bartolomeo della Casa della Comunità, una serata sul tema “L’Ebraismo in Europa”.

Ospite e relatore il prof. Gadi Luzzatto Voghera, direttore della Fondazione Cdec – Centro di documentazione ebraica contemporanea di Milano. La serata è anche occasione per presentare il volume, curato da Antonio Busatto e Gildo Pellizzari, “Mirabilis humanitas” – 1943 – 1945: San Zenone degli Ezzelini. L’impegno di un parroco, mons. Oddo Stocco, e di una comunità per i fratelli di fede ebraica”. Mons. Stocco, infatti, prima di diventare arciprete di Salzano (1949 – 1958), fu pastore della parrocchia di San Zenone.

Il volume, che fa seguito alla lunga ricerca condotta a San Zenone degli Ezzelini, è composto di 744 pagine e tratta del salvataggio di 53 persone di fede ebraica da parte del parroco, don Oddo Stocco, coadiuvato da 33 famiglie della sua comunità e del riconoscimento di “Giusti tra le Nazioni” da parte dello Yad Vashem di Gerusalemme dello stesso sacerdote e delle famiglie Colbertaldo Mozzachiodi e Gazzola Lessio.

Al riconoscimento dello Yad Vashem si è accompagnato il “Giusti del Mondo 2012” per l’intera comunità sanzenonese nel Giardino dei Giusti del Mondo di Padova, con la posa di una stele e la messa a dimora di un ciliegio nel primo giardino del “Cammino dei Giusti” di Noventa Padovana, che si snoderà da Padova al mare Adriatico.   

Il “Caso San Zenone” degli anni ’43-’45 vanta una certa unicità in Italia in quanto si è trattato di un parroco e di una Comunità che hanno saputo ospitare, nelle proprie case, tutte le persone di fede ebraica che a San Zenone sono giunte per trovare riparo dalla ferocia nazifascista.

Interverranno mons. Giulio Zanotto, parroco di Salzano; Luciano Betteto, sindaco; Michela Muffato, assessore alla Cultura; Quirino Bortolato, storico; Antonio Busatto, autore; Gadi Luzzatto Voghera, direttore della Fondazione Cdec. Modera Raffaele Roncato.

 

Scarica qui la locandina >


Condividi questo articolo.

anteprima_nomicognomi
Nomi, cognomi e soprannomi di Salzano
di Franco Spolador
Questa pubblicazione è frutto di un lavoro durato più di cinque anni, che ha visto impegnati Franco Spolador, Quirino Bortolato e Lucia Muffato nella minuziosa trascrizione degli antichi registri parrocchiali di Salzano. Lo studio e l’analisi dei documenti storici hanno reso possibile la creazione di una lista completa dei nomi, cognomi e soprannomi presenti a Salzano dalla metà del XVI secolo al 1945.
La pubblicazione del libro è stato fortemente sostenuta dall’Associazione culturale “Tempo e Memoria”, già impegnata da diversi anni nella valorizzazione dei tesori storici e artistici del nostro territorio. La particolarità del testo sta proprio nella dettagliata trascrizione in apposite tabelle, d’ informazioni molto interessanti per la ricostruzione dell’onomastica della comunità salzanese. Viene proposta anche un’interpretazione dei cognomi tipici di Salzano, con ipotesi attendibili ed approfondimenti storici che non mancheranno di destare curiosità e spunti di discussione nei lettori.
Questo è un libro appassionante, nato e scritto per far rivivere al lettore le avvincenti memorie della storia locale, ripercorrendo e scoprendo assieme le tracce del proprio passato. La cittadinanza è invitata alla presentazione del libro, che si svolgerà venerdì 22 maggio 2015, alle ore 20.45, in sala san Bartolomeo, nella Casa della Comunità a Salzano.

Condividi questo articolo.